fbpx
Vai al contenuto
Edit

Tesla fa numeri da record in Europa

TESLA | Dealer On Fire

Non è di sicuro un momento semplice per il mercato auto in Europa, con perdite ingenti causate sia dalla situazione pandemica che dalla guerra in atto in Ucraina. Anche se da Kiev non arrivano chissà che numeri di acquisti, il territorio ucraino gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo delle auto, in quanto molte componenti dei veicoli provengono proprio da lì. Numerosi costruttori europei, costretti a far a meno dei prodotti ucraini, sono in difficoltà e con loro va in affanno anche il mercato.

Ma, nonostante ciò, a marzo 2022 c’è chi riesce a fare buoni numeri come Tesla, che ancora una volta conquista il mercato europeo con una delle sue berline.

Tesla, numeri da record in Europa

Secondo quanto svelato da Felipe Munoz, Global Analyst di JATO Dynamics, è la Tesla Model 3 a dominare il mercato delle auto in Europa, con veri e propri numeri da record per la multinazionale diretta da Elon Musk. Nonostante il mercato in sofferenza, Model 3 viene incoronato come il veicolo più venduto a marzo 2022, portandosi davanti nelle vendite rispetto al modello 208 di Peugeot e alla stessa Model Y.

Protagoniste di uno scivolone che ha costretto Tesla a richiamare diversi lotti a Palo Alto, Model 3 e Model Y registrano un totale di 41.981 vendite a marzo 2022, bissando di gran lunga i risultati delle inseguitrici. Da sottolineare, tra l’altro, che Model Y è una new entry nel mercato europeo, mossa che ha permesso al costruttore americano di vendere più di marchi tradizionali come Dacia, Citroen, Fiat e Nissan.

Andando ad analizzare lo stesso periodo del 2021, Model 3 perde il 3% delle vendite, ma ne guadagna il 50% in più rispetto al 2020 segnato dal lockdown e dalla pandemia da Covid-19. Rispetto ai marchi presenti in classifica, Tesla è quello che ha subito meno perdite, mentre a risentire di più di questo avvio di 2022 è la Volkswagen Golf con una perdita del 36%.

Mercato auto in Europa, i numeri di marzo

Dopo aver accolto con gran soddisfazione il primo stabilimento Tesla europeo in Germania, Elon Musk guarda con fiducia al prosieguo dell’anno. Va sottolineato che i numeri registrati dal marchio americano sono sì positivi, ma in un quadro che di certo non sta sorridendo al mercato auto in Europa. Come sottolineato dai dati di JATO Dynamics, guardando al primo trimestre del 2022 nel suo complesso, i dati mostrano un calo delle immatricolazioni dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2021, segno di una crisi ormai sempre più chiara.

A crescere sono i modelli plug-in e i 100% elettrici, che hanno totalizzato 244.801 immatricolazioni, superando quelle dei modelli diesel (202.113). Analizzando le immatricolazioni poi non può non saltare all’occhio il maggior interesse di alcuni paesi verso i modelli a basse emissioni, come Svizzera, Regno Unito, Francia e Belgio in cui le vendite di veicoli full electric e i plug-in superano in percentuale quelli diesel. I modelli BEV hanno rappresentato quasi il 62% di tutte le immatricolazioni dei veicoli a basse emissioni a marzo, con una crescita del 46%, mentre i plug-in hanno registrato un calo del 22%. Andando ad analizzare la classifica delle auto più vendute a marzo, oltre il podio già citato con Model 3 davanti a Peugeot 208 e Model Y, nella top 10 del mese ci sono Volkswagen Golf, Dacia Sandero, Citroen C3, la Fiat Abarth 500, ma anche anche Ford Puma, Yaris e la Opel Corsa.

Fonte

Commenti