fbpx
Vai al contenuto
Edit

Milano Esplorazioni, performance di danza e musica al Volvo Studio Milano

3PHOTO 2022 04 16 14 49 47 | Dealer On Fire

Sono state le note di Saturnino – produttore e bassista di fama internazionale, noto soprattutto per la sua collaborazione con Jovanotti – e la danza di Nicola Galli – coreografo e performer tra i più interessanti della giovane scena italiana – ad aprire  al Volvo Studio Milano Esplorazioni, rassegna realizzata da Triennale Milano Teatro in collaborazione con Volvo Car Italia.

Grazie ai quattro appuntamenti previsti nel corso dell’anno, lo spazio di brand di Volvo ospita per la prima volta la programmazione performativa di Triennale. Il concept di Esplorazioni si basa sull’interazione fra danza e musica live e mette in risalto i temi del movimento (inteso anche come viaggio) e della sostenibilità. Il titolo della rassegna vuole essere un riferimento all’immaginario del Grande Nord, all’incontro tra l’essere umano e i grandi spazi, alla ricerca di punti di contatto tra movimento coreografico e movimento sonoro.

Il dialogo fra le due forme espressive porta al centro della scena il corpo e quindi la persona, perfettamente in linea con l’azione di Volvo e con la sua strategia. Per Volvo la persona costituisce il punto di vista dal quale guardare alla Natura, all’Ambiente da difendere e ai temi della Sostenibilità, prioritari per il brand. Le diverse performance prevedono l’esecuzione di creazioni originali che danno vita a un dialogo inedito tra danza e musica, tra corpo e suono. In tal senso, la performance di Saturnino e Nicola Galli, che ha trovato nell’improvvisazione e nel virtuosismo la sua chiave di volta, è stata la copertina perfetta della rassegna.

Questi gli altri appuntamenti in programma al Volvo Studio Milano nell’ambito di Esplorazioni:

Stefania Tansini e Trio Messa/Bonaita/Patria (mercoledì 22 giugno) Stefania Tansini – una delle artiste oggi più promettenti nell’ambito delle performing arts – continua il suo percorso di sperimentazione sul corpo, alla ricerca di un contatto con l’altro. In questa performance, l’altro è rappresentato dal trio composto dalle musiciste Valentina Messa, Francesca Bonaita e Camilla Patria, tra le interpreti più promettenti della musica classica italiana.

Annamaria Ajmone e Bunny Dakota (data da definire) Annamaria Ajmone, danzatrice e coreografa tra le più rilevanti della scena contemporanea, continua la sua ricerca, incentrata sul corpo inteso come materia plasmabile e mutevole, e incontra il sound della dj e producer Bunny Dakota, artista che crea paesaggi sonori e multi-percettivi, estetiche ed universi immaginifici e trasognanti.

mk / Michele Di Stefano e Painé Cuadrelli (data da definire) Un “concerto coreografia” in cui i movimenti e i gesti della compagnia mk – fondata da Michele Di Stefano, artista associato di Triennale Milano Teatro 2022-2024 e Leone d’Argento per la danza alla Biennale di Venezia – offrono una forma alle sonorità di Painé Cuadrelli, sound designer, producer e dj il cui lavoro si sviluppa tra musica elettronica, mixed-media e memoria sonora.

Il Volvo Studio Milano si conferma dunque luogo chiave per la strategia di comunicazione di Volvo e ribadisce il proprio ruolo come punto di riferimento per la diffusione della Cultura in senso lato nella città di Milano. Inaugurato nel 2017, il Volvo Studio Milano è concepito come un ambiente tipicamente scandinavo nel quale si sviluppano proposte che coinvolgono ambiti diversi sulla base di una reale condivisione di valori.

 

Source

Commenti