A seguito della risoluzione del pacchetto di misure della Commissione europea per scoraggiare la vendita di auto a combustione in tutto il paese, i paesi devono adeguare la loro produzione e vendita di veicoli per conformarsi alle normative approvate.

È l’esempio della Russia dove, secondo Reuters, vogliono in qualche modo promuovere il produzione di auto elettriche della manifattura nazionale, considerando uno stimolo finanziario per rilanciare il settore.

Finanzia fino al 25% delle spese di produzione

fabbrica russa auto elettriche in russia

L’industria automobilistica in Russia, esportatrice mondiale di petrolio e gas, non ha progetti di successo delle auto elettriche ad oggi. Ecco perché la piccola casa automobilistica privata russa Zetta sta progettando un’auto elettrica e prevede di lanciare la produzione quest’anno.

[the_ad id=”3446″]

In Russia lo scorso anno sono circolate un totale di circa 45 milioni di auto di cui solo circa 10.000 erano alimentati elettricamente e, la maggior parte, di seconda mano.

Uno dei problemi principali del paese è che le auto elettriche sono significativamente più costose e le persone scelgono un veicolo più economico. Ecco perché, dal governo russo, vogliono finanziare la produzione di veicoli nazionali elettrici per renderli più accessibili alla popolazione e poter così raggiungere gli obiettivi proposti nell’Unione Europea.

zetta, auto elettriche in russia dealer on fire

Con questo aiuto, si prevede di coprire fino a 25% dei costi di produzione di qualsiasi auto elettrica russa, pagando un massimo di 625.000 rubli russi (7.224 euro al cambio).

Per quanto riguarda il mercato elettrico in generale, lo scorso anno in Russia sono state vendute 5.960 auto elettriche, tra cui 687 nuove, e l’intera flotta di auto elettriche nel paese è poco più di 10.000 unità. Nel 2022, la quota di veicoli elettrici nel mercato automobilistico russo dovrebbe raggiungere l’1,7%, ovvero quasi 30 volte in più rispetto al 2020, ma non è ancora un numero esattamente impressionante.

[the_ad id=”3446″]

L’obiettivo annuale della Russia è produrre circa 220.000 unità elettriche entro il 2030 al fine di raggiungere gli obiettivi di riduzione dell’impronta di carbonio e quindi ridurre le emissioni al 70% dei livelli del 1990, come richiesto dalla Commissione europea nel suo pacchetto di misure.

Ma, per raggiungere questo obiettivo, dovranno continuare a investire e lavorare. In effetti, è prevista un investimento di 777 trilioni di rubli (più di 8 milioni di euro) per raggiungere tali obiettivi.

In Dealer On Fire | BMW M3 e M4 a trazione integrale hanno già un prezzo

Source link

Commenti